Dia duit, a ghrà!

Finalmente …

attimiHo la voce ed il tempo dalla mia parte, ma non la tenacia della speranza. 

Lei sospira nella dannazione della notte, resta di lato e mi guarda con occhi di Giada; bellissima e lontana nel suo abito verde.

Ho pensieri bui e lanterne bruciate alle fiamme dei sogni di vento e mi piace tremare sulla soglia del mondo che si frantuma di stelle.

Posso ancora temere di vedere le illusioni perdersi come bandiere nel cielo di uno schermo in bianco e nero, vecchio di film senza sonoro; un’altalena di immagini ancora da riportare ad antichi splendori.

Ho tenui bagliori di mare che stringo come nebbia, umidi di lacrime e salsedine, fantasmi che sussurrano cantilene di prati ed alberi senza nome.

Ho modi gentili che rapiscono gli sguardi, febbrili attese da giocare come castelli sulla sabbia di ogni luogo possibile e sorrisi, come acqua dentro i frammenti dei giorni.

Posso ancora succedere nella mia vita, guardare e riconoscere il volto oltre lo specchio … ma non posso dimenticare di esserCi … un po’ per volta … a lenti sospiri e volute e raggiri di memoria.

Ho temuto troppo la paura di perdere e nell’oltre sono rimasta a guardia delle mia parole.
Oggi torno e chiudo l’ultima Porta.

Finalmente Io.

 

2 Risposte

  1. meravigliosa e struggente. Mi e’ piaciuta in particolare l’espressione riguardo all’osservarsi oltre lo specchio. Chissa’ se e’ riferita ai segni del tempo sul nostro volto o al guardarsi dentro, nello spirituale?
    Se ti va, Ghail, dammi una risposta. A presto. Ora ti seguo.

    13/01/2016 alle 16:08

  2. Prima di ogni cosa, Grazie per esserTi fermata presso queste stanze.
    ______

    in realtà è come sentirsi sospesi fra due mondi, distinti ma lontanissimi. E’ riconoscersi ma faticare a raggiungersi.

    Attraverso i ricordi noi ” Siamo” e andiamo avanti, ci specchiamo nel passato perché in qualche modo, a noi sconosciuto, ci forgia e ci spinge verso il domani. Che ci piaccia o meno.
    Lo specchio riporta a quella capacità di continuare a stupirsi della vita e di una possibilità che va Oltre la realtà entro cui viviamo; al di là di una superficie liscia che si rifletta dentro e fuori di ciò che siamo.

    Sembra complicato?
    Forse il bello sta proprio in questo.
    Non mi sono mai piaciute le cose facili.
    Nemmeno nelle parole.
    ____
    Ti auguro una buona giornata.
    I Miei Rispetti
    Ni’Ghail

    Slàn

    15/01/2016 alle 09:03

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...