Dia duit, a ghrà!

Amo le nuvole

Oggi il cielo è grigio come piace a me, come piace a pochi credo … ed è sempre bello poter respirare quell’aria di pioggia che resta sospesa nei minuti che precedono un temporale d’estate. Ad ogni respiro, un po’ di vita rientra ad alleggerire il corpo e i pensieri, si galleggia come dentro ad un sogno che sembra reale fino a quando gli occhi si riaprono alla realtà.

Il rumore delle cose si mescola a quello delle gocce sul tetto e si resta così, in ascolto di una danza ora lenta …. Ora funestata da lampi e scrosci di vento.

Appoggiata alla finestra scorgo le acrobazie delle nuvole che giocano a rincorrersi nelle correnti alte del cielo, vorrei avere il coraggio di ballare sotto la pioggia ma i fulmini mi hanno sempre spaventata, fin da bambina, correvo sotto il letto e supplicavo la mamma di sbarrare porte e finestre per chiudere fuori la paura della natura arrabbiata. Il vento no, è mio amico e attraverso la sua voce sento le voci del mondo intorno. Fresco ed avvolgente come una magia che ti solleva e ti porta lontano.

Adesso I tuoni mi fanno meno paura, ma conservo un sano desiderio di restare al coperto ogni volta che si scatena un fortunale di acqua, tuoni e fulmini. Come oggi.

Ora il peggio é passato, le campane suonano le cinque e mezza e un po’ mi dispiace. Sembra di nuovo il solito, pigro giorno d’estate. Noioso e lento, come lenta è la rincorsa delle nuvole quando torna il sole.

Al prossimo temporale.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...